Ultime Notizie
Box sotto Ultime Notizie
Santo Rosario on line
Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email per essere informato sulle novità della nostra Comunità:
Registra Cancella
Box sotto Ultime Notizie

11 Febbraio 1858 - 1° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
11 Febbraio 1858 - 1° apparizioneGiovedì Era il giovedì grasso, faceva freddo e il tempo era nebbioso. Bernadette va a raccogliere rami secchi sulle sponde del fiume Gave,  a Massabielle. Quando sta levandosi le calze per guadare il fiume, sente un forte colpo, simile al suono di un tuono, e si spaventa. Non sapendo cosa fare, alza la testa verso la Grotta. Racconterà: "Ho visto una Signora giovane e bella, soprattutto bella, come non ne avevo mai visto (..) è vestita di bi...
^

14 Febbraio 1858 - 2° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
14 Febbraio 1858 - 2° apparizioneDomenica Bernadette si sente chiamata alla Grotta, nonostante il fermo divieto dei genitori. Vedendola consumarsi in questo desiderio, la madre nel pomeriggio glielo permette. La fanciulla, ricordando quanto la madre le aveva insegnato sul demonio, sostenuta dalle compagne, prende una boccetta e va a riempirla di acqua benedetta all’acquasantiera della chiesa parrocchiale. Giunta alla grotta, dopo aver recitato la prima decina del rosario, vede apparire la stessa SIGNORA e, s...
^

18 Febbraio 1858 - 3° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
18 Febbraio 1858 - 3° apparizione Giovedì Per non attirare l’attenzione della gente, Bernadette va alla grotta prima dell’alba e, all’apparire della SIGNORA, le porge una penna e un foglio di carta, chiedendole se vuole scrivere ciò che desidera dirle. La SIGNORA, parlando per la prima volta, risponde: "Non è necessario" e chiede a Bernadette: "Vorreste avere la compiacenza di venire qui tutti i giorni per quindici giorni?" Infine la Signora congeda...
^

19 Febbraio 1858 - 4° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
19 Febbraio 1858 - 4° apparizione Venerdì (di Quaresima) Bernadette si reca alla Grotta, accompagnata per la prima volta dalla madre e dalla zia. Tornando in paese racconta alle donne che la accompagnano un fatto strano, accaduto durante l'apparizione: mentre pregava aveva sentito un tumulto di voci selvagge, che sembravano uscire dalle viscere della terra ed erano venute a scoppiare nelle acque del Gave; queste voci si mescolavano con voci di folla in rivolta. Si sentiva urlare rabbiosamente &qu...
^

20 Febbraio 1858 - 5° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
20 Febbraio 1858 - 5° apparizione Sabato Bernadette, dopo l'estasi, racconta: "La SIGNORA ha avuto la bontà di insegnarmi, parola per parola, una preghiera particolare per me e speciale". A nessuno la fanciulla volle mai rivelare questa preghiera, per pudore, ritenendosi non autorizzata a farlo. Ella la recitò quella preghiera tutti i giorni della sua breve vita.
^

21 Febbraio 1858 - 6° Apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
21 Febbraio 1858 - 6° Apparizione I° Domenica di Quaresima Bernadette si reca presto alla grotta, già gremita da un centinaio di persone incuriosite dai racconti che si sentono in paese. La SIGNORA appare a Bernadette, che entra in estasi e sembra colloquiare a lungo con Lei. Ha con sè una candela che ha acceso all'apparire della Signora e che, ogni tanto, le sue compagne riaccendono perchè un vento forte la spegne. Da allora porterà sempre con sè una c...
^

22 Febbraio 1858 (la SIGNORA non appare)

lunedì 11 febbraio 2013
22 Febbraio 1858  (la SIGNORA non appare)Lunedì Obbedendo a papà Soubirous, che ha promesso al commissario di polizia di impedire alla figlia di andare alla Grotta, Bernadette la mattina del 22 febbraio si dedica alle sue abituali faccende, senza recarsi alla Grotta. Nel pomeriggio si sente attanagliata dal rimorso di non mantenere la promessa fatta il 18 febbraio per cui, disobbedendo agli ordini paterni, si spinge a Massabielle seguita dai g...
^

23 Febbraio 1858 - 7° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
23 Febbraio 1858 - 7° apparizioneMartedì Le persone che attendono Bernadette alla grotta sono ormai quasi duecento, donne e uomini di diversi ceti sociali. Questa volta l'estasi dura circa un'ora e quasi alla fine la ragazza, camminando sulle ginocchia, giunge fin sopra al rosaio selvatico della Grotta e qui bacia devotamente la terra, tornando poi, sempre in ginocchio, alla posizione iniziale. A quanti le chiedono cosa le abbia detto la Signora, risponde che Ella ha rivelato tre segreti che ...
^

24 Febbraio 1858 - 8° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
24 Febbraio 1858 - 8° apparizione Mercoledì Alla grotta si cominciano a vedere dei forestieri: la voce delle visioni, ormai, ha superato i confini di Lourdes. Poco dopo l'apparizione della SIGNORA, sul viso di Bernadette compare una nube di tristezza e, lasciando cadere le braccia, comincia a piangere. Subito dopo inizia a camminare ginocchioni, baciando la terra con ardore e piangendo abbondantemente. La Signora le aveva ripetuto, in tre diverse riprese, queste parole: "Penitenza! Pen...
^

25 Febbraio 1858 - 9° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
25 Febbraio 1858 - 9° apparizione Giovedì Sono circa trecento le persone presenti in questo giorno, ma poche sono quelle che capiscono ciò che accade quel giorno. La maggioranza di loro torna a casa delusa e qualcuno scandalizzato. Bernadette, stranamente, sembra agitarsi da un lato all'altro della grotta, va verso il fiume, si ferma, torna indietro, fa cenni con la testa verso la grotta, scava con le mani per terra come a cercare qualcosa, sembra quasi smarrita.  Racconter&ag...
^

26 Febbraio 1858 - 10° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
26 Febbraio 1858 - 10° apparizioneVenerdì (di Quaresima) La notizia dell'apparizione della fonte si diffuse rapidamente a Lourdes e dintorni. Un gran numero di persone accorreva alla grotta per assicurarsi di persona della cosa. Ricordandosi degli strani gesti di Bernadette, nessuno dubitò che questo miracolo fosse un dono del cielo, neanche i più scandalizzati! Bernadette, arrivando alla grotta, va decisa verso quella nuova fonte e si lava viso e mani, asciugandosi con ...
^

27 Febbraio 1858 - 11° apparizione

lunedì 11 febbraio 2013
27 Febbraio 1858 - 11° apparizione Sabato Il parroco di Lourdes, molto amato e rispettato dai suoi concittadini, si chiamava Mons. Peyramale. Tanti dei suoi fedeli andavano a raccontargli i fatti di Massabielle o a commentarli, ed egli li ascoltava tutti, con attenzione e con cautela senza commentare, ben comprendendo che era necessario essere prudenti. Restò quindi neutrale nei confronti dei suoi parrocchiani, sia verso quelli che gridavano al miracolo, sia verso quelli che vedevano pazzia o peggio. Egli ...
^
[ 1 ] [ 2 ] [ » ]